La Ghisallo | 2018
59
home,page-template-default,page,page-id-59,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.3,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

SABATO

Iscrizioni: dalle ore 14 presso il Museo del Ciclismo;
Ritrovo: ore 16 presso il piazzale del Santuario Madonna del Ghisallo;
Partenza staffetta: ore 17.00 da Bellagio.

DOMENICA

Ritrovo presso il piazzale del Santuario Madonna del Ghisallo;
Iscrizioni: dalle ore 7.30 alle ore 8.30;
Partenza ciclostorica: ore 9.00.

Grande novità per la Ghisallo 2018!

I 6 vincitori della staffetta a squadre che si terrà sabato 30 giugno con partenza da Bellagio e arrivo al Santuario della Madonna del Ghisallo, saranno premiati con una magnifica maglia realizzata appositamente per la La Ghisallo 2018 sul modello Frejus.

La Storia

 

Nata nel 1896, la casa torinese di Patron Ghelfi decide negli anni trenta di entrare nel ciclismo agonistico.

Nel 1929 Giuppone Serafino porta in ditta il titolo di Campione Italiano Dilettanti; poi, l’anno dopo, addirittura il Mondiale con Martano a Liegi. A seguire corrono con la Frejus Graglia, Balmamion e Olmo.

Nel 1935 I successi continuano con Bartali e sul finire degli anni ’30 si assiste all’Exploit di Giovanni Valetti vincitore di due Giri d’Italia.

La dedica della Ghisallo a questa prestigiosa bicicletta vuole essere un riconoscimento affettivo a un marchio prestigioso, costruttore di biciclette robuste, sicure, ma dotate di una spiccata anima corsaiola.