La Ghisallo | Regolamento
40691
page-template-default,page,page-id-40691,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.3,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Regolamento

Regolamento “LA GHISALLO” Ciclostorica d’Epoca 2018

 

Art. 1- Manifestazione e organizzazione “LA GHISALLO” Ciclostorica d’Epoca,

è una manifestazione non competitiva, si svolgerà su strade asfaltate che sulle così dette “strade bianche” ovvero tratti non asfaltati.

Sul percorso che è interamente aperto al traffico è d’obbligo il rispetto scrupoloso del Codice della Strada.

 

Art. 2-Percorso e Controlli

“LA GHISALLO” Ciclostorica d’Epoca prevede un percorso classico di 58 km. circa.

Questa manifestazione che secondo le vigenti norme si configura come un’attività ciclosportiva, riservata ai tesserati (F.C.I. o Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI) o non tesserati con certificato di idoneità all’attività sportiva agonistica.

Percorso classico di 58 km.

Ritrovo ore 7,30 – Partenza ore 9,00 da Magreglio colle del Ghisallo, direzione Barni, Lasnigo, Sormano (Ristoro Prima colazione), Caglio, Rezzago, Asso, Canzo, Castelmarte, Proserpio, Longone, Erba (Ristoro), Merone, Rogeno, Bosisio Parini (Ristoro), Cesana Brianza, Pusiano, Eupilio, poi ancora Canzo, Asso (Ristoro con gelato + idrico), Lasnigo, Barni, per arrivare al colle del GHISALLO. Arrivo previsto ore 14,00.

Il percorso sarà adeguatamente segnalato ma ogni partecipante dovrà fare riferimento alla tabella di percorso.

Tutti i partecipanti saranno dotati di una Tabella di percorso e di una per i Timbri di controllo (che saranno apposti alla partenza, ai ristori e all’arrivo).

Solo con il completamento dei Timbri di controllo si avrà diritto al ritiro del premio di partecipazione.

 

Art. 3- Partecipazione, Certificazione Medica, Assicurazione.

Possono partecipare:

  • Tutti i ciclisti tesserati F.C.I. e associazione ciclistiche muniti di tesserino;
  • Tutti i partecipanti non iscritti alla F.C.I. o ad enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI per la pratica del ciclismo potranno partecipare solo mediante presentazione di certificato medico di idoneità per l’attività AGONISTICA, in corso di validità, da esibire in originale contestualmente al ritiro del cartellino di assicurazione giornaliera obbligatoria attivata a cura dell’Organizzazione al costo di €. 15.00.

Non saranno ammessi alla ciclostorica, partecipanti squalificati dalla propria Federazione o Enti per doping o a qualsiasi altro titolo.

 

Art. 4- Iscrizioni, Quota, Pagamento.

Le iscrizioni sono aperte.

L’organizzazione si riserva di chiudere le iscrizioni per motivi di sicurezza o di ordine pubblico.

La quota di iscrizione entro il 29 giugno è di €. 25,00

Il 30 giugno ed il 1° luglio sarà di €. 30,00

E comprende:

  • Pacco gara
  • Numero dorsale e per la bicicletta
  • Tabella percorso e tabella timbri controllo
  • Ristori
  • Pasta party finale.

 

 

La quota di iscrizione si può pagare tramite:

Paypal oppure Bonifico Bancario

Intestato a: Polisportiva Ghisallo A.S.D.

c/c presso Poste Italiane agenzia Asso

IBAN: IT 55 M 07601 10900 001032255166

Inviare copia di pagamento via email a: segreteria@laghisallo.it

Allegando:

  • Il certificato di idoneità all’attività agonistica.

In caso di incompleta presentazione della prevista documentazione l’iscrizione non sarà ritenuta completa.

 

Art. 5- Criteri di partecipazione

Abbigliamento:

Saranno ammessi alla “LA GHISALLO” Ciclostorica d’Epoca i ciclisti con abbigliamento d’epoca o di ispirazione vintage.

Non saranno ammessi alla partenza ciclisti con abbigliamento o atteggiamenti farseschi o irridenti.

Biciclette:

Le ciclostoriche, prevedono l’utilizzo esclusivo di biciclette d’epoca o di ispirazione storica, su bici Eroiche o bici in stile Vintage. Nello specifico per bici storiche (ovvero bici d’epoca) s’intendono tutte le bici da corsa su strada costruite fino al 1987 incluso, sia con cambio che senza cambio, quali quelle costruite alla fine del 1800 o all’inizio del 1900.

Queste biciclette hanno presumibilmente il telaio in acciaio, ma rari modelli in alluminio sono ammessi quali quelli di Alan e Vitus con congiunzioni avvitate ed incollate, nonché telai Exxom Graftek di fine degli anni ’70 con tubi in carbonio e congiunzioni in alluminio.

Per quanto riguarda i componenti, le biciclette devono essere in linea con le seguenti indicazioni:

  1. Le bici di più recente costruzione con cambio a deragliatore tipo Simplex, Huret, Campagnolo, Zeus, Shimano, Suntor, etc. Devono avere le leve del cambio sul tubo obliquo del telaio ( in deroga sono ammessi solo comandi bar-ends di prima del 1980).
  2. I pedali devono essere muniti di fermagli e cinghietti o, per le bici più vecchie, semplicemente come gli originali; non è ammesso nessun tipo di sgancio rapido.
  3. Il passaggio dei fili dei freni deve essere esterno al manubrio, mentre è consentito il passaggio dei fili all’interno del telaio.
  4. Le più vecchie biciclette con cambio devono avere cambi originali quali Cambio Corsa, Paris Roubaix, Cambio Vittoria Margherita, etc.
  5. Le ruote devono essere montate con cerchi a profilo basso (meno di 20 mm) e almeno 32 raggi; sono ammessi cerchi in alluminio, acciaio, legno.
  6. Sono consentiti sia tubolari che copertoncini.
  7. È auspicabile, non obbligatorio, che le selle siano dello stesso periodo delle biciclette, quindi modelli del 1987 o antecedenti; in alternativa consigliamo selle nuove, purché siano repliche di quelle vecchie, quali selle in cuoio Brooks, riproduzioni di Cinelli, San Marco, etc.
  8. È consentito l’adeguamento dei rapporti della ruota libera alle difficoltà del percorso.
  9. Non ci sono restrizione sul tipo di freni, purché siano in linea con il periodo di costruzione della bicicletta e purché siano funzionanti per ragioni di sicurezza.

Ovviamente le biciclette dei primi anni 1900 senza cambio non hanno bisogno di sottostare alle indicazioni di cui sopra, purché, equipaggiate con componenti originali.

Si potranno utilizzare anche bici in Stile Vintage, ovvero biciclette da corsa su strada con telai in acciaio di nuova o più recente produzione, ma con caratteristiche costruttive analoghe alle bici Eroiche, purché assemblate con componenti simili agli originali, come sopra descritto.

In particolare le bici ispirate agli anni ’70 e ’80 devono rispettare almeno i primi 3 punti sopra citati (a, b, c,) relativi a leve del cambio, fermapiedi e cinghietti, fili dei freni.

Le bici mountain bike sono escluse.

Accessori:

In rispetto al tipo di manifestazione, i partecipanti sono invitati a curare la scelta di tutti gli accessoro, scarpe, cappellini, le borracce, etc.

Per quanto riguarda l’utilizzo del casco di sicurezza omologato, questo è l’unico accessorio moderno di cui è consentito e vivamente consigliato l’utilizzo.

 

Art. 6- Tempo massimo – Assistenza

Il tempo massimo è fissato entro le ore 16,30.

Non è prevista assistenza meccanica, è inoltre obbligatorio portare con sé un kit per le riparazioni delle forature.

E’ prevista l’assistenza sanitaria con ambulanza al seguito.

 

Art. 7- Variazione – Annullamento

L’organizzazione si riserva in qualsiasi momento di variare il presente regolamento ed il percorso, per eventuali necessità tecniche.

Il sito internet www.laghisaalo.it e l’email inviato agli iscritti sono i due organi ufficiali di informazione della manifestazione, pertanto tutte le comunicazioni ufficiali saranno rese note tramite questi due canali di comunicazione. Se per caso, a causa di forza maggiore, la manifestazione non potesse svolgersi, l’importo versato all’atto dell’iscrizione non potrà essere rimborsato. Non sono altresì previsti rimborsi in caso di rinuncia alla partecipazione da parte degli iscritti.

 

Art. 8- Norme finali

Chiedendo di partecipare a “LA GHISALLO” Ciclostorica d’Epoca in uno qualsiasi dei modi previsti dal presente regolamento, ogni partecipante dichiara:

  • Di aver letto e approvato il regolamento pubblicato sul sito laghisaalo.it e di accettarne ogni sua parte.
  • Di essere a conoscenza che la manifestazione si svolge su strade asfaltate e strade bianche, che tutto il percorso è sempre aperto al traffico e pertanto è OBBLIGATORIO che tutti i partecipanti rispettino il CODICE della STRADA.
  • E’ inoltre obbligatorio portare con sé un kit per le riparazioni delle forature.
  • Di costituirsi garante del proprio comportamento durante e dopo la manifestazione.
  • Di rinunciare ad ogni diritto di querela contro l’organizzazione e tutte le persone fisiche e giuridiche coinvolte nell’organizzazione della manifestazione.
  • Che l’organizzazione declina ogni responsabilità per sé e per i suoi collaboratori, per incidenti o danni, a persone o cose, che dovrebbero verificarsi prima durante e dopo la manifestazione o per effetto della stessa. Si riserva inoltre di escludere dalla manifestazione i ciclisti che avranno un comportamento scorretto prima durante e dopo la stessa.
  • Di esprimere consenso all’utilizzo dei suoi dati personali, anche a fini commerciali, ai sensi del D.L.gs N.196 del 30/06/2003 e successive modifiche.
  • Di autorizzare l’organizzazione all’utilizzo delle immagini, fisse e/o in movimento, ritraenti la propria persona, riprese in occasione della manifestazione, in tutti i giorni della sua durata. La presente autorizzazione all’utilizzo della propria immagine deve intendersi prestata a tempo indeterminato e senza limiti territoriali in tutto il mondo, per l’impiego in pubblicazioni e filmati vari, ivi inclusi, a mero titolo esemplificativo e non limitativo, materiali promozionali e/o pubblicitari e realizzati su tutti i supporti. L’organizzazione potrà inoltre, cedere a terzi e a propri partners istituzionali e commerciali, i diritti di utilizzazione previsti nel presente acordo.

Scarica versione PDF.